TERRA DEL SOLE IBLA,

CORSO GIUSEPPE MAZZINI 218b,

97100, RAGUSA IBLA

TERRA DEL SOLE VITTORIA,

VIA BOLOGNA 204,

97019, VITTORIA

TERRA DEL SOLE SCOGLITTI

VIA MESSINA 1,

97019 VITTORIA

  • Google Places - Grigio Circle
  • Google Places - Grigio Circle
  • Google Places - Grigio Circle
Please reload

Post recenti

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Post in evidenza

Notizie Dal Jazz Festival di Vittoria

Vittoria Jazz Festival Music & Cerasuolo Wine. 12 giorni a "sorsi di jazz"!

Cari amici, anche quest’anno, celebrando la decima edizione, si rinnova l’appuntamento con il Vittoria Jazz Festival Music & Cerasuolo Wine.

Dopo il grande successo di pubblico della scorsa edizione, anche quest'anno è previsto un programma musicale di altissimo valore artistico.

Dal 10 al 11 Giugno, anche a Scoglitti si ascolteranno "note Jazz" con due concerti che, certamente, lasceranno il segno nella frazione marinara vittoriese.

Dal 16 al 25 Giugno Vittoria diventerà la "Città del Jazz" grazie all’attenta direzione artistica di Francesco Cafiso, Ambasciatore del jazz italiano nel mondo.

Lo strepitoso successo dell'evento, testimonia l'impegno dell’Amministrazione Comunale che punta alla promozione del territorio, creando una forte sinergia, tra la città di Vittoria e la musica Jazz.

La manifestazione ha infatti agito profondamente nel tessuto urbano modificando positivamente la vita culturale e la crescita economica della cittadina siciliana.

Le passate nove edizioni hanno rappresentato un importante appuntam

 

ento per Vittoria, che si è distinta sia per la qualità dei concerti proposti, che per la bravura dei musicisti invitati.

Sul palco allestito nella Piazza Enriquez, dove sorge il castello dei Conti di Modica, costruito nel 1907, si sono esibiti musicisti di primaria importanza del mondo jazz italiano come Enrico Rava, Stefano Bollani, Paolo Fresu, Enrico Pieranunzi, Flavio Boltro, Stefano Di Battista, Rosario Giuliani, Franco D'Andrea, Pietro Tonolo, Gianluca Petrella, Rosario Bonaccorso, Paolino Dalla Porta, Antonello Salis, Fabrizio Bosso... solo per citarne alcuni.

Essendo anche un festival di respiro internazionale non potevano mancare musicisti come Tom Harrel, Jerry Bergonzi, Bob Mintzer, Kenny Barron, Lars Danielsson, Francisco Mela, Terell Stafford, Christian McBride, Ron Carter, Lee Konitz, Kurt Rosenwinkel, Gonzalo Rubalcaba col Volcan, etc...

Per l’edizione 2017 il Festival punta su artisti come Yaron Herman che ospiterà il sassofonista americano Logan Richardson, Lo spagnolo Marco Mezquida, il gruppo americano The Black Art Jazz Collective, (Wayne Escoffery - Jeremy Pelt - James Burton - Xavier Davis - Vicente Archer - Johnathan Blake) che celebrerà i 50° dalla morte di John Coltrane, l'italianissima Lydian Sound Orchestra diretta da Riccardo Brazzale, "incoronata" dalla rivista Musica Jazz come "Migliore formazione dell'anno 2017". Il grande pianista italiano ma con attività concertistica in tutto il mondo Antonio Faraò e molti altri italiani forse meno noti ma di non inferiore valenza artistica.

La formula anche quest'anno prevede concerti sia mattutini che pomeridiani e il Teatro Comunale, Il Chiostro del Convento delle Grazie, l'antica chiesa di Sant'Antonio Abbate di via Bari, il Sagrato di San Giovanni Battista, lo stesso Palazzo di Città ed altre, ne saranno le magnifiche location. 

Naturalmente come ogni anno il Direttore artistico, Francesco Cafiso, chiuderà in bellezza il festival con un suo importante progetto.

Dunque, sarà una settimana in cui il jazz sarà protagonista delle notti vittoriesi insieme ad un prodotto che continua dare lustro alla nostra città, l’ottimo vino Cerasuolo, fiore all’occhiello dei nostri prodotti tipici, che è stato presente in tutte le edizioni del Festival con gradevoli degustazioni negli spazi riservati.

Altre due belle iniziative proposte dal Rotary Club e dall'Associazione Sicily Jazz Music di Vittoria, che hanno come obiettivo l'avvicinamento dei giovani al jazz, sono il “Vittoria Rotary Jazz Award” e la “Vittoria Rotary Jazz School”.

La prima ha un richiamo nazionale ed è dedicata ai musicisti emergenti che vogliono verificare il loro percorso artistico ed avere delle probabilità di vincere un'importante borsa di studio.

La “Vittoria Rotary Jazz School” invece è rivolta agli studenti di conservatori e di scuole ad indirizzo musicale o a semplici appassionati che vogliono avvicinarsi a questo genere musicale per sperimentarne la bellezza.

Anche quest'anno non mancheranno nell' Antica Centrale Elettrica e nei locali attigui di Piazza Enriquez le mostre d'arte, le mostre fotografiche, di ricami, e diverse altre esposizioni.

Ricordiamo con piacere le mostre delle passate edizioni soprattutto dello scultore vittoriese Arturo Di Modica autore del celebre Charging Bull di Manhattan, del fumettista Guido Crepax creatore di Valentina, del grande maestro Franco Sarnari, del creativo Andrea Cantieri e molti altri straordinari artisti.

Non resta altro che darvi appuntamento a Scoglitti e a Vittoria e augurare a tutti: Buon Jazz!!!.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload